richiedi un progetto gratuito
richiedi un progetto

Camerette X bambini

Nel portale della cameretta trovate gli specialisti di arredamento per ragazzi di tutta Italia.
scarica l'ebook gratuitamente
Scarica l'ebook del contest.
progetto battistella
progetto dearkids
progetto dielle
progetto di liddo e perego
progetto doimo cityline
progetto itb classico

Il commento di Simona Leoni, interior designer

Premesso che oggi ormai arredare la camera dei bambini e dei ragazzi è diventato molto più semplice che in passato proprio grazie ai sistemi componibili studiati dalle aziende specializzate, rimango dell’idea che la cameretta si debba adattare al resto della casa seguendo lo stile adottato per tutti gli altri ambienti e debba essere personalizzata in funzione di chi la vive con l’inserimento di oggetti, giochi e complementi con forme e colori che i piccoli abitanti preferiscono. Se queste soluzioni componibili da un lato sono perfette per sfruttare al millimetro lo spazio favorendo l’ordine, in alcuni casi corrono il rischio di essere un po’ troppo standardizzate e risultare quindi impersonali.

Per ovviare a questo inconveniente è necessario pensare alla cameretta come ad un luogo non solo da arredare ma anche da decorare a seconda degli occupanti, anche in funzione del loro cambiamento dovuto alla crescita. Detto questo, di tutti questi progetti, i due che più mi hanno colpito sono quelli eseguiti da DIELLE e da DI LIDDO e PEREGO . Entrambi presentano soluzione abbastanza neutre che facilmente possono essere personalizzate con biancheria da letto nelle fantasie e nei colori preferiti, e nei loro progetti rimane dello spazio libero per il gioco e per l’eventuale inserimento di elementi di design “free standing” come ad esempio poltroncine, cuscini, lampade e tappeti… Oltre ovviamente ai giochi. La proposta di DI LIDDO & PEREGO è, secondo me, quella che più ha rispettato le richieste: un letto aggiuntivo per gli eventuali ospiti, una cabina armadio spaziosa ed ha lasciato libera la finestra sotto la quale è posizionato il termosifone; inoltre presenta molto spazio per riporre, e se da designer il mio occhio cerca sempre la soluzione più interessante a livello stilistico, da mamma sono costretta, come tutte, a lottare con l’ordine. Il progetto di DIELLE è invece quello con la disposizione più originale grazie al posizionamento del letto a “L”. simona leoni, il blog sul design

Vedi tutti i progetti del Contest

Chi è Simona Leoni

simona, interior designerL’interior design e lo styling sono la mia professione ma soprattutto la mia passione. Adoro materiali, tessuti e colori e credo che niente riesca meglio di un’immagine ad esprimere il concetto di armonia. Mi perdo nelle storie che le fotografie dei servizi delle riviste di settore raccontano e resto incantata quando scopro un oggetto che si armonizza alla perfezione con il contesto in cui è collocato. Questa mia passione è diventata così grande che non è più sufficiente per me progettare ambienti, disegnare mobili, abbinare colori, scegliere tessuti, allestire set fotografici, organizzare corsi, fare consulenze, decorare ambienti, sfogliare riviste, navigare da un blog di design all’altro, parlare di design e respirare design, ora ho bisogno anche di scriverne, a modo mio, su un blog (simonaelle.com), nato quasi per caso ma che ora è diventato un compagno inseparabile in questa mia avventura professionale. La mia mente non riposa mai; nuovi progetti sono sempre all’orizzonte per trovare un punto d’incontro tra l’interior design e le altre mie passioni: i viaggi e la fotografia. Google+ [tfg_social_share]