I prezzi delle camerette: da cosa dipendono?

Se state comprando la cameretta avrete sicuramente visto che ci sono grandi variazioni di prezzo tra le proposte che trovate sul mercato. A un occhio inesperto possono sembrare le stesse camerette. Ecco qualche consiglio su come orientarsi tra i preventivi ed evitare fregature.

I prezzi troppo bassi

prezzi troppo bassi per camerette economiche

Lo sappiamo benissimo che girano cataloghi con splendide camerette a prezzi incredibili, di solito sono i mercatoni della grande distribuzione a fare questa politica, ma anche alcuni negozi di arredamento usano l’esca del costo basso. Vi segnaliamo alcune “furberie” che purtroppo sono in uso in questi casi:

  • La composizione tipo. Ecco lo specchietto per le allodole più diffuso. Funziona così: sul catalogo trovate la foto di una cameretta completamente arredata: tanto armadio (magari ad angolo), un letto costoso (magari a soppalco), una bella zona studio (magari con ricca libreria). Nascosto da qualche parte c’è un asterisco e una piccola scritta: “prezzo riferito alla composizione tipo“. La classica composizione tipo è questa: il letto più economico  (escluso rete), un armadio quattro ante (senza cassetti e ripiani), una piccola scrivania (senza cassettiera e libreria). Insomma non proprio la foto che avete visto sul catalogo. Un sistema scorretto e anche sciocco.
  • Trasporto e montaggio escluso. Chi pubblica i prezzi non sa dove dovrà consegnare la cameretta, per questo in genere il trasporto e il montaggio viene tenuto fuori dal preventivo. E’ tutto sommato corretto, ricordatevi solo che dovrete aggiungere qualche cento euro al costo indicato.
  • Gli armadi vuoti: ripiani e cassetti hanno un costo, in particolare i secondi. Chi vuole fare il furbo può darvi il prezzo senza attrezzare gli armadi. Nella migliore delle ipotesi quando state per comprare vi chiederanno se volete aggiungere qualcosa, nella peggiore vi troverete in casa un inutile armadio vuoto e pagherete caro ogni aggiunta.
  • Maniglie escluse: sembra una cosa stupida ma in una cameretta possono esserci anche 20 o 30 maniglie.
  • Altri accessori esclusi: state sempre attenti a quello che è compreso e quello che è escluso dai prezzi riportati.
  • Un servizio pessimo. Mobili economici possono voler dire montatori frettolosi e assistenza post vendita zero (errori e ritardi nelle consegne, scarso impegno nella soluzione di vostri problemi). La cosa più brutta è che questo si scopre solo dopo aver pagato.

Il nostro consiglio: non fidatevi.

Iil prezzo dell’arredamento non si fa su un catalogo che trovate nella cassetta della posta ma su un progetto.  Se il prezzo al momento di acquistare si alza non sarà una sorpresa: alla fine potrebbe arrivare vicino a quello del negozio onesto, che vi propone un prodotto migliore e vi dice subito di che morte morire. Se invece il prezzo rimane troppo basso continuate a non fidarvi, a volte i problemi si scoprono al momento del montaggio e a quel punto i vostri soldi se li sono intascati.

Prezzi di listino e  sconti

i prezzi delle camerette

Le aziende produttrici distribuiscono ai negozi di arredamento dei listini prezzi, sta poi al rivenditore decidere quanto far pagare al cliente. Spesso i negozi dichiarano di fare una certa scontistica. Come si fa a sapere se lo sconto è quello reale? Capirlo è un bel dilemma. Ecco alcune domande da fare per capire quale sconto reale è praticato:

Lo sconto è praticato sui listini Iva inclusa o Iva esclusa?

Il listino ha subito aumenti? Sono stati calcolati nelle scontistiche?

Ci sono altre aggiunte nel prezzo oltre al costo dei mobili da listino (esempio: trasporto, montaggio, …)?

Il nostro consiglio: cosa importa sapere che sconto vi fanno? Quello che conta è il prezzo finale, fate le vostre valutazioni su quello senza badare troppo alle scontistiche.

I fattori di prezzo dei mobili

Cosa incide sul prezzo di una cameretta? Questo è un discorso lungo e complesso ma per non annoiarvi sintetizzo:

  • Qualità del prodotto: qualità vuol dire quanto durerà la cameretta ma anche se i mobili sono sicuri e sani per il bambino. Importantissimo
  • Materiali e finiture utilizzati: ad esempio il legno massello costa più del melamminico.
  • Qualità del servizio: quanto tempo si dedica al cliente, quanto sono qualificati gli arredatori e i montatori, la garanzia e l’assistenza post vendita.
  • Eticità del prodotto: Da dove vengono i mobili? Sono pagati bene i lavoratori dell’azienda? Il ciclo produttivo rispetta l’ambiente?
  • La pubblicità: è bene sapere che le spese di marketing alla fine le paga il cliente. La grande distribuzione (i vari mercatoni dell’arredamento, Mondo Convenienza, Ikea, …) distribuiscono milioni di cataloghi e si pubblicizzano dappertutto. Li trovate sul web, per strada, sui giornali e pure in televisione. Quanto spenderanno in pubblicità?

 Il nostro consiglio. Fatevi questa domanda: su quali di questi aspetti siete disposti a risparmiare?

Come spendere meno senza risparmiare sulla qualità

Non è facile spendere poco se si cerca un buon prodotto. Alcune idee per risparmiare ve le diamo.

  • Offerte da esposizione: i negozi di arredamento spesso rinnovano gli arredamenti dei loro showroom. Potete avere camerette mai usate risparmiando di solito tra il 30 ed il 70%. Bisogna però avere una buona dose di fortuna per trovare l’offerta che va bene per voi e anche sapersi adattare, soprattutto sui colori. Le nostre offerte le trovate qui, magari c’è qualcosa di buono.
  • Soluzioni di serie: naturalmente fare un mobile su misura costa di più, con le camerette componibili spesso si aggira il problema arrivando a pochi centimetri dalla vostra misura. Magari basta un pannello di tamponamento a completare la parete, senza tagliare su misura un mobile intero. Tutto sta nell’abilità di chi fa il progetto.
  • Chiedere all’arredatore: un arredatore professionista sa come farvi risparmiare. Chi conosce il prodotto e usa tutti i giorni i listini sa quali sono i pezzi che incidono sul prezzo e quali invece hanno un miglior rapporto qualità-prezzo. A volte parlare chiaro può essere conveniente, un discorso del tipo: questo è il mio budget, ma la cameretta che mi proponi mi piace. Come posso fare ad abbassare il prezzo? Certo bisognerà rinunciare a qualcosa ma magari non sono grandi sacrifici.

La trattativa sul prezzo

Nel mondo dell’arredamento è consuetudine discutere il prezzo col cliente e “venirsi in contro”. Personalmente sono contrario a questo sistema. La mia azienda ha sempre scelto una politica di chiarezza di prezzo offrendo subito un prezzo ben limato. Quello della trattativa sappiate subito che è un teatrino. Siccome nessuno regala nulla a nessuno chi vi fa grandi sconti all’ultimo minuto è perchè si è tenuto margini alti nel farvi il preventivo. Altro mal costume è mettere fretta. Attenzione a chi vuole “chiudere subito” la vendita ed è pronto a scontare per farlo: se lo fa è perché probabilmente potete trovare di meglio se andate da qualcun altro.

Ma chi ha scritto questo articolo?

Mi sento in dovere di presentarmi, soprattutto per trasparenza, visto che c’è un conflitto di interessi in corso. Io sono Matteo e lavoro da Fabbrica Camerette di Veduggio, un negozio specializzato in camerette dove trovate solo prodotti di qualità. I nostri prezzi non sono esorbitanti e potrebbero sorprendervi, ma per una cameretta non ve la caverete certo con trecento euro.  Come tutti i mobilieri anche io tiro l’acqua al mio mulino, per cui diffidate da questo articolo.

Però non vi ho detto bugie… Parlo bene di quello che vendo perché credo che il prodotto e il servizio che offriamo ai nostri clienti sia ottimo. Vi vogliamo contenti della vostra cameretta: siete il nostro migliore mezzo di pubblicità.

Conclusione

Per finire vi lascio con una citazione di John Ruskin, artista e scrittore britannico. E’ una frase di fine 800, attualissima ancora oggi:

E’ imprudente pagare troppo, ma peggio ancora è pagare troppo poco.
Quando paghi troppo, perdi un po’ di soldi, è vero, ma è tutto qui.
Quando invece paghi troppo poco, rischi di perdere tutto perché ciò che hai comperato non è in grado di fare il lavoro per cui l’avevi acquistato.
La legge comune degli affari nega la possibilità di pagare poco ed ottenere molto: ciò non può accadere.
Se tratti con l’offerente meno caro, è bene che tu preveda una certa riserva per coprirti dal rischio che corri.
Ma se puoi fare ciò, avrai certamente abbastanza danaro per comperare qualcosa di meglio.

 

 

5 Risposte a “I prezzi delle camerette: da cosa dipendono?”

  1. Davvero interessante come articolo sulle camerette per bambini anche se su molti aspetti è veramente difficile fare chiarezza; mi riferisco soprattutto in merito alla scontistica e alla qualità effettiva del prodotto proposto. Credo personalmente che i complementi d’arredo che andranno a formare la cameretta per bambini siano ormai da considerarsi un bene durevole e non provvisorio come lo si poteva pensare tempo fa. I figli bene che vada partono per nuove avventure dopo i vent’anni, per cui la spesa che le nuove famiglie devono affrontare sarà proporzionata alla durata del servizio che la camera deve offrire. Risparmiare per rischiare di ritrovarsi a dover cambiare cameretta ogni cinque anni è sconveniente e dispendioso, piuttosto preferire soluzioni semplici aiuta a mantenere il prezzo basso anche su camerette di qualità.

  2. Letizia Montalto scrive:

    Salve, ho visto le vostre camerette su Internet, me ne piace una (cameretta Ponte scorrevole Tubo Quadro). Se io mandassi le misure della stanza e magari il progetto di come mi piacerebbe, e’ possibile sapere se e’ fattibile e sapere il preventivo. Considerando il fatto che io sto in Sicilia, vorrei sapere come avviene la consegna.
    Grazie di tutto. Distinti saluti.

    • Buongiorno Letizia
      Il nostro portale sta selezionando i migliori specialisti di arredamento per ragazzi in tutta Italia. Non abbiamo ancora nessun rivenditore di fiducia da suggerirti per la Sicilia, visto che il nostro sito è appena nato e vogliamo selezionare accuratamente i negozi da segnalare. Se torni a visitarci a breve troverai sicuramente altri negozi di camerette, magari anche della tua zona. Nel frattempo ti consiglio di rivolgerti direttamente alla Tumidei, azienda produttrice della cameretta che richiedi (complimenti per la scelta, sono mobili di grande qualità), loro possono sicuramente indicarti un rivenditore che si occupi di progetto, preventivo e montaggio. Cercali sul loro sito tumidei.it.

  3. grazia scrive:

    ciao mi piacerebbe sapere per quali aziende producete camerette e se sarebbe possibile avere un preventivo in base alle mie misure. abito in puglia grazie

    • Buongiorno Grazia
      Noi di Fabbrica Camerette più che produrre curiamo la progettazione del prodotto di alcune aziende. Abbiamo lavorato tanto per la Dielle e per la Doimo CityLine (ad esempio la Tana del Lupo, All in One, Station Wagon, Xbed, Genius sono tutte nostre idee), aziende che puoi trovare nei nostri negozi e con cui tuttora collaboriamo.

      Questo sito invece vuole essere un portale della cameretta: stiamo selezionando, insieme ad altri specialisti del settore, le migliori aziende di camerette e i migliori negozi specializzati in tutta Italia. Il problema è che abbiamo appena iniziato e siamo un po’ pignoli (vogliamo selezionare solo i migliori), per cui per ora trovi solo pochi negozi segnalati. Non abbiamo ancora un punto di riferimento in Puglia di cui ci fidiamo al 100% da segnalarti, ma magari a breve ci sarà.

      Se vuoi stare aggiornata ti suggerisco di tenere d’occhio la pagina dei punti vendita, oppure di seguirci su google plus.

Lascia un commento