Come sono cambiate le camerette

Sono cambiati i ragazzi e di conseguenza cambiano le camerette. una camera da abitare

Il primo problema sono le nuove esigenze dei ragazzi : non più una cameretta soltanto per dormire, con piccolo tavolo per studiare, ma una stanza che sia una vera e propria ‘casa del bambino’ all’interno della casa. Lo spazio personale e privato del ragazzo.

Sono cambiati anche gli oggetti dei ragazzi: non ci sono solo gli abiti ma anche giochi ingombranti, zaini, borse di scuola, sacche per lo sport…E ancora di più: tutto quello che ‘noi genitori’ tenevamo in cantina ora deve stare in cameretta.

Sono cambiate le abitudini sociali: l’amico o il cugino vengono spesso a giocare e studiare, a volte si fermano anche a dormire, giocare alla play-station fino a tardi o (soprattutto per le ragazze) chiacchierare tutta la notte.

Sono cambiati i contesti culturali: oggi l’arredo non è soltanto un “oggetto della casa”, ma si tratta di un bene di utilizzo. Il ragazzo utilizza l’arredamento per esprimersi, identificarsi, comunicare le sue idee e i suoi sogni.

In fine sono cambiate anche le metrature a disposizione: la cameretta è sempre più piccola, è la prima ad essere sacrificata se in una ristrutturazione serve il secondo bagno o un ripostiglio.

Per questi motivi oggi non sempre possono bastare soluzioni di arredo standardizzate, l’ideale è progettare la cameretta tenendo conto delle diverse esigenze rispondendo con  funzionalità, mentre per le misure ridotte abbiamo studiato soluzioni salvaspazio e meccanismi scorrevoli.

 

Una replica a “Come sono cambiate le camerette”

  1. Ecco qualche risposta possibile a tutte le nuove esigenze dei ragazzi…

    Spazio personale: le tendine per il letto a castello o una libreria divisoria passante aiutano a dare un po’ di privacy anche a chi condivide la camera coi fratelli.
    Oggetti voluminosi: le cabine armadio sono ideali sulla cameretta, dentro trovano spazio scatoloni e zaini senza problemi e il tutto resta ad altezza di bambino.
    Vivere la stanza: il letto imbottito può servire come divano, mentre un secondo letto estraibile può accogliere l’ospite quando serve.
    Metrature ristrette: soppalchi, meccanismi scorrevoli e letti a mini castello sfruttano la stanza anche in verticale.

Lascia un commento